Lavaggi nasali: cosa sono e come farli | Blog | Sanico

Lavaggi nasali: cosa sono e come farli

I lavaggi nasali sono poco conosciuti e sottovalutati. Ma sono utili in molte occasioni, soprattutto se si soffre di rinite allergica, sinusite e altri fastidi che riguardano le vie respiratorie. Lavaggi nasali: cosa sono e come farli.

Cosa sono i lavaggi nasali?

Esattamente come suggerisce la parola, i lavaggi nasali permettono di detergere e liberare dalle impurità le narici del naso e ristabilire la normale respirazione. I lavaggi nasali sono quindi un passaggio di acqua salina tra le narici del naso che porta via con sé tutte le impurità dell’aria che si sono accumulate nel tempo.

 

I lavaggi nasali sono molto utili a tutte le età, soprattutto ai bambini più piccoli e ai neonati perché ancora non riescono a soffiarsi bene il naso. Ma anche tra gli adulti è molto comune, anche perché non ci sono controindicazioni ed è sufficiente munirsi di una siringa senza ago, dell’acqua e del sale. Oppure esistono pratiche boccette con una soluzione salina già pronta e con le istruzioni su come fare i lavaggi nasali.

 

Si trovano facilmente in farmacia o in parafarmacia.

 

Non fare lavaggi nasali se hai neoformazioni, infiammazioni acute, lesioni nasali o se soffri di epistassi (sanguinamento dal naso).

A cosa servono i lavaggi nasali? E con quale frequenza farli?

I lavaggi nasali servono per:

 

  • respirare meglio;
  • prevenire e trattare riniti allergiche e sinusiti;
  • prevenire i raffreddori;
  • igienizzare e pulire le cavità nasali;
  • alleviare naso chiuso, tosse e mal di gola
  • rimuovere polvere, allergeni, virus e batteri

 

I lavaggi possono rientrare nella normale igiene quotidiana quindi possono essere fatti al mattino o alla sera in base alle proprie abitudini personali.

Come fare un lavaggio nasale?

  1. Avvicinarsi a un lavandino, piegare leggermente la testa in avanti (altrimenti passerà tutto per la gola e non per il naso) e ruotarla lateralmente dal lato della radice del naso da cui dovrà uscire l’acqua salina.
  2. Inserire il beccuccio nella narice in cui far entrare la soluzione salina (nella narice destra se la testa è piegata verso il lato sinistro e viceversa).
  3. Premere ed esercitare pressione per far sì che la soluzione salina passi all’altra narice e trascini con sé le impurità del naso.
  4. Ripetere l’operazione invertendo le posizioni.

Con cosa fare i lavaggi nasali?

Ci sono diversi modi di creare soluzioni saline. La prima tra tutte, la più semplice e anche la più economica è quella composta da semplice acqua e sale.

 

Le soluzioni possono essere isotoniche o ipertoniche: le prime hanno un livello di sale simile a quello naturale del naso e quindi la concentrazione di sale è fisiologica; le seconde invece, hanno un livello di sale superiore e sono più decongestionanti (acqua di mare controllata o termale).

 

Come preparare una soluzione salina in casa?

 

  1. Mettere a bollire dell’acqua
  2. Unire un cucchiaino raso di sale fino e uno di bicarbonato di sodio (facoltativo)
  3. Mescolare nell’acqua finché non si è sciolto tutto
  4. Procedere con i lavaggi nasali

 

 

 

Lavaggi nasali: cosa sono e come farli

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00