Buchi alle orecchie in farmacia: cosa devi sapere | Blog | Sanico

Buchi alle orecchie in farmacia: cosa devi sapere

I buchi alle orecchie sì o no? A che età si fanno? Sembra una questione semplice ma ci sono molte domande a cui rispondere. Potresti leggere su internet tanti articoli oppure continuare a leggere il nostro articolo che ti dice tutto quello che c’è da sapere sui buchi alle orecchie in farmacia.

Quando fare i buchi alle orecchie

Arriva un momento nella vita da mamma o da papà in cui ci si chiede se sia il caso di fare i buchi alle orecchie al proprio figlio o figlia. Così entrano in campo molte domande e considerazioni da fare. Storicamente i buchi alle orecchie li troviamo andando indietro nel tempo fino alle antiche tribù e hanno sempre simboleggiato uno status symbols, una credenza o un’iniziazione.

 

Fare i buchi alle orecchie tendenzialmente non è pericoloso, nemmeno per bambini e bambine molto piccoli. Ma molti medici si sono espressi a riguardo consigliando di fare i buchi alle orecchie dopo i sei anni o durante l’adolescenza per un motivo puramente medico: dopo questa età il rischio di sviluppare allergie ai metalli è molto inferiore. Inoltre, aspettando i sei o i dodici anni di età si includono i figli e le figlie nella decisione di fare i buchi alle orecchie.

Il sistema di foratura dei lobi

Il sistema di foratura più comune e conosciuto è la cosiddetta pistola pneumatica che perfora i lobi allo scatto di una molla interna. Ma fortunatamente oggi esistono sistemi di foratura auricolare più innovativi e sicuri studiati per far vivere un’esperienza meno traumatica e meno dolorosa ai bambini e alle bambine.

 

Il sistema di foratura Inverness, presente nelle farmacie di tutta Italia, ha delle caratteristiche che lo differenzia da tutti gli altri sistemi di foratura dei lobi. Innanzitutto è un sistema che viene attivato da una morbida pressione manuale prodotta dal professionista; quindi la foratura risulta essere più delicata. Gli orecchini sono protetti e sterilizzati all’interno di capsule precaricate e sigillate che si scoprono solo al momento della foratura così da non contaminarli ed evitare spiacevoli infezioni.

Anche gli orecchini Inverness danno il loro contributo per far sì che i buchi alle orecchie risultino essere meno dolorosi: sono fatti di materiale testato al nichel, cadmio e piombo ed è disponibile anche una linea di orecchini al niobio (un metallo puro al 99,9% molto biocompatibile che offre una maggiore sicurezza alle persone che già sono ipersensibilizzate e soffrono di dermatite da Nichel).

 

Il gambo degli orecchini è appuntito, più sottile e più corto (9mm) per la linea di orecchini Kids. Tutto per agevolare la perforazione dei lobi con maggior riguardo alla sensibilità della pelle e delle orecchie cercando di rendere meno dolorosa l’esperienza. Anche la chiusura dell’orecchino non è la classica farfalla, ma una chiusura arrotondata per evitare che irriti la pelle dietro l’orecchio.

orecchini inverness

Ecco dove fare i buchi alle orecchie

Non è difficile trovare il servizio di foratura auricolare Inverness nelle farmacie. Se clicchi qui troverai la farmacia più vicina a te disponibile a fare i buchi alle orecchie. Sempre meglio chiamare per verificare la reale disponibilità.

 

In alternativa, con altri sistemi di foratura, è possibile fare i buchi alle orecchie nelle gioiellerie o nei centri piercing. Di solito questi ultimi preferiscono forare le orecchie con ago da piercing o con la classica pistola a scatto.

Tutto sulla cura dei buchi alle orecchie

Uno volta fatti i buchi alle orecchie non bisogna trascurarne la cura che prevede frequenti giramenti di orecchini in entrambi i sensi. È importante anche toglierli e rimetterli dopo aver disinfettato sia orecchino che orecchio due volte al giorno.

 

Come pulire e curare i buchi alle orecchie? È sufficiente un batuffolo di cotone inumidito con il disinfettante strofinato su entrambi i lati del lobo dell’orecchio.

 

E come fare se i buchi alle orecchie si chiudono? In questo caso è bene rivolgersi al farmacista che valuterà se tentare di riaprirli delicatamente con l’inserimento dell’orecchino o se è il caso di ripetere la foratura con il sistema di foratura Inverness.

 

Dopo quanto tempo posso cambiare orecchini? Trascorse 4 settimane per il lobo e 6 settimane per la cartilagine è altamente probabile che i buchi alle orecchie siano guariti e che quindi sia meno probabile che si richiudano. Sarà quindi possibile cambiare orecchini e toglierli di notte. Prima di questo periodo è consigliabile indossare l’orecchino consecutivamente togliendolo solo per la cura e la pulizia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Buchi alle orecchie in farmacia: cosa devi sapere

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00